2013

Helmut Dirnaichner, Paola Fonticoli, Chiara Moreschi

#01

Workshop
“Il libro degli autoritratti”
con Helmut Dirnaichner

Questo laboratorio è stata un’occasione per scoprire un nuovo “profilo” di sé stesso in senso artistico. Ogni classe ha realizzato un libro, nel quale ogni studente/studentessa aveva a disposizione due pagine nelle quali ritrarsi usando come base delle fotografie in bianco e nero del proprio volto ritratto di fronte e di profilo.

Helmut Dirnaichner

Pittore e scultore, nato a Kolbermoor e diplomatosi presso l’Accademia d’Arte di Monaco, dal 1978 vive ed opera fra Milano, Monaco e la Puglia. Artista fortemente condizionato dalla natura e dai suoi colori, dai quali trae costantemente spunto per le sue pitture sculture, ha esposto i suoi lavori in svariate mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

#02

Workshop
“Mondolibro”
con Paola Fonticoli

Ogni libro è un mondo. Uno spazio di libertà, di espressione, di creatività e sorpresa. Ogni volta che si apre un libro è come affacciarsi su un paesaggio sconosciuto, ci si dispone a fare un viaggio attraversando con l’immaginazione e la fantasia le parole e le immagini in esso contenute. Ma si può anche godere della consistenza dei materiali, del peso, degli odori, dell’oggetto che si ha nelle mani. In occasione di questo laboratori, invece, sono stati i ragazzi a creare un piccolo mondo, uno per ogni partecipante, accettando la scommessa di completarlo nel breve tempo a disposizione.

Paola Fonticoli

Diplomata in pittura presso l’Accademia di Brera, dal 1985 Paola Fonticoli inizia l’attività espositiva con la partecipazione a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Dal 1990 collabora con l’agenzia di pubblicità Girolamo Melis e Associati per la realizzazione di numerosi progetti, scegliendo e coordinando la partecipazione di artisti italiani e stranieri. Per le Edizioni Pulcinoelefante ha realizzato diversi libri d’artista su poesie, aforismi e parole di Alberto Cavizagly e Roberto Dossi.

#03

Workshop
“Quali tesori ci ha restituito il mare?”
con Chiara Moreschi

Sulla spiaggia di un piccolo paese della Liguria si trovano strani sassi.. non sembrano pietre comuni, ma parti di oggetti misteriosi, lavorati dal mare. Ci piace immaginare che in un tempo lontanissimo un galeone sia naufragato casualmente davanti al piccolo paese di Albisola, rovesciando in mare il suo prezioso carico di oggetti meravigliosi; si dice che alcuni provenissero addirittura da altri mondi. 
Ad ogni bambino è stata data la scelta di alcuni di questi sassi con cui ricostruire/inventare uno di questi oggetti dimenticati: potevano trattarsi di strumenti, maschere, oggetti dalla funzione nuova, che non sono mai esistiti o non esistevano più, appartenenti al prezioso carico della nave naufragata.

Chiara Moreschi 

Formatasi alla facoltà di Design del Politecnico di Milano, Chiara Moreschi si occupa di disegno industriale dal 2005. Collabora con diverse aziende curando progetti di design del prodotto, allestimenti, consulenza e visual merchandising. Tiene lezioni e workshop in diverse scuole di design e università, tra cui il Politecnico di Milano, l’Università di San Marino, l’Istituto Marangoni e il Naba. I suoi progetti sono stati selezionati per diverse mostre italiane e internazionali, tra cui l’edizione aggiornata della mostra The New Italian Design 2.0 curata da Silvana Annichiarico e Andrea Branzi presso la Triennale di Milano nel 2010. Nel 2011 è stata scelta da Persol come testimonial per la campagna “A work of Persol” che coinvolge artisti e designer provenienti da tutto il mondo, e ha realizzato per l’occasione l’opera “Beauty is Never Useless”, entrata a far parte della collezione d’arte privata di Persol ed esposta al pubblico in occasione di Art Miami nel 2011.

error: Alert: Content is protected !!